All posts by romagnolis

04 Set 2019

CARDIOLOGIA SPORTIVA

Cardiologia Sportiva

Sabato 28 Settembre 

Ore 09:15 Sala Loggiato – Convegno “Si parla di… Cuore” a cura di SOROPTIMIST club Pistoia e Montecatini Terme. Intervengono: Anna Massi, psicoterapeuta; Maria Chiara Bardelli, dietologa; Giovanna Giannotti, cardiologia

Domenica 29 Settembre 

Ore 11:00 Sala Loggiato Nencini – Convegno “Il Cuore…sportivo” Il cuore dell’atleta a cura di Flavio D’Ascenzi, cardiologo Università degli Studi di Siena

24 Set 2018

Con oltre 50 mila presenze si chiude l’undicesima edizione del Festival della Salute

Grande successo per l’undicesima edizione del Festival della Salute: oltre 50mila presenze per un weekend di Prevenzione, cura e benessere.

Oltre 1.000 screening gratuiti, appuntamenti per i più giovani, incontri con grandi ospiti come Pietro Bartolo, medico di Lampedusa in prima linea nell’accoglienza ai migranti, Mina Welby e Michele De Lucia, autore del libro “Sangue Infetto”, lo staminologo Michele De Luca, per un’edizione da record.

Si è conclusa l’undicesima edizione del Festival della Salute, in programma alle Terme Tettuccio di Montecatini dal 21 al 23 settembre e dedicato quest’anno a “Prevenzione, Cura e Benessere”. Un lungo weekend con oltre cento eventi tra convegni, workshop e laboratori per raccontare la salute e il benessere in tutte le loro sfaccettature.

Il Festival, organizzato da The Best Solutions Group con il sostegno della regione Toscana ha incrementato le presenze rispetto alla scorsa edizione, registrando oltre 50.000 visitatori. Un pubblico attratto, oltre che da un programma ricchissimo che tocca molteplici temi, anche dalla possibilità di effettuare oltre venti tipologie di screening gratuiti – della pelle, posturali, oculistici, audiometrici, cardiovascolari, diabetici per citarne solo alcuni – con professionisti certificati. Sono infatti 25 le Associazioni scientifiche e i partner che, durante la tre giorni, hanno fornito consulenze gratuite ai visitatori, effettuando oltre 200 screening oculistici solo nella giornata di venerdì e più di 250 screening cardiovascolari con apparecchiature all’avanguardia.

04_FDS_2018_web

Nella giornata di venerdì, oltre 3.000 ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori, supportati dagli studenti del Liceo “Coluccio Salutati” che hanno gestito i desk e l’accoglienza, hanno invaso le Terme Tettuccio per partecipare a un vastissimo programma che ha previsto, tra le altre cose, approfondimenti sulle dipendenze, convegni e dibattiti su alimentazione e sport, ma anche solidarietà, vaccini, trapianti e lotta ai tumori.

Grande successo l’assegnazione dei premi “Comunicare la Salute”, che ha visto la partecipazione di una nutrita cornice di pubblico. Premiati quest’anno il medico di Lampedusa Pietro Bartolo e la giornalista Lidia Tilotta, per il libro “Lacrime di Sale”, Medici Senza Frontiere, Anna Mei e Michele de Luca, Edita Pucinskaite e Laura Montesano.

“Siamo molto soddisfatti e orgogliosi di aver organizzato anche quest’anno un Festival partecipato da un pubblico variegato e delle più diverse fasce d’età – ha dichiarato Giacomo Cara, amministratore delegato di The Best Solutions GroupColgo l’occasione per ringraziare la Regione Toscana e il Comune di Montecatini Terme, gli sponsor che hanno reso possibile questa manifestazione, tutto lo staff, il curatore Paolo Amabile e il nostro partner di comunicazione, l’agenzia MEC&Partners e posso dire che siamo già a lavoro per preparare al meglio l’edizione 2019”.

10_FDS_2018_web
09_FDS_2018_web
05_FDS_2018_web
07_FDS_2018_web
06_FDS_2018_web
19 Set 2018

Viverla tutta al Festival della Salute: due interventi sulla medicina narrativa

Oltre allo stand di Viverla tutta (una campagna di comunicazione e impegno sociale, promossa da Pfizer fin dal 2011) il Festival della Salute quest’anno ospiterà due interventi che tratteranno della medicina narrativa.

Il 21 di settembre alle 17:30 durante l’inaugurazione del Festival della Salute Fanny La Monica, Corporate Communications Director di Pfizer Italia, presenterà, infatti, la campagna Viverla Tutta; per saperne di più collegatevi al portale www.viverlatutta.it e alla pagina facebook https://www.facebook.com/viverlatutta/.

Sabato sarà la volta del Dott. Paolo Trenta, presidente e fondatore della associazione Osservatorio Medicina Narrativa Italia (OMNI), che approfondirà invece la storia e la funzione della medicina narrativa, e il suo futuro: dove si può utilizzare e come, questa pratica clinica applicata alla cura delle persone.

17 Set 2018

La mostra ‘Psicoattivo’ al Festival della Salute

Quest’anno, per la prima volta, la mostra ‘Psicoattivo‘ sarà ospite al Festival della Salute. L’esposizione, una vera e propria mostra multimediale per l’educazione sulle sostanze d’abuso e la prevenzione delle dipendenze, è stata ideata e progettata nel 2006 da Stefano Canali (Laboratorio Interdisciplinare per le Scienze Naturali e Umanistiche della Scuola Internazionale di Studi Superiori Avanzati – SISSA – Trieste) e arriva al Festival curata da Marcello Maria Turconi (dottore di ricerca in Neuroscienze).

La mostra, il libretto e il laboratorio Psicoattivo sono pensati per fare informazione seria sui temi dell’abuso di sostanze, scientificamente accreditata e obiettiva, senza moralismi. Gli strumenti e le attività che propongono vogliono essere un mezzo per accrescere il livello di consapevolezza delle questioni relative alle sostanze psicoattive, da quelle legali, come il tabacco e l’alcol, alle sostanze illecite. Considerata l’irriducibile diversità delle persone e quindi l’impossibilità di trovare approcci e messaggi adatti per tutti, nella prevenzione forse ciò che conta maggiormente è che i ragazzi arrivino a una comprensione più autonoma, matura e complessa dei significati che attribuiscono alle sostanze psicoattive; soprattutto che diventino capaci di immaginarne le conseguenze potenziali sulla loro vita concreta e per il loro futuro.

Per raggiungere questo obiettivo, la mostra e il laboratorio sono studiati per stimolare il diretto coinvolgimento dei ragazzi, attraverso la loro attiva partecipazione nella progettazione e nella creazione di materiali e prodotti multimediali utili alla prevenzione del consumo.

Tutti gli strumenti didattici e multimediali sono ricchi di immagini di grande pregio esemplificativo ed estetico e provengono dai maggiori istituti di ricerca neurobiologica e farmacologica a livello nazionale ed internazionale. Le immagini sono realizzate con le più avanzate tecniche di visualizzazione in vivo delle funzioni del cervello, della microscopia elettronica e della modellazione 3D delle molecole.

Il libretto-catalogo
Si compone di 58 pagine formato 15X21 cm tutto a colori con grafica accattivante, sintetico e straordinariamente illustrato. Raccoglie i testi e tutte le immagini della mostra, circa 250 tra immagini di attualità e scientifiche.

Il laboratorio
Il laboratorio è il momento formativo centrale, all’interno del quale, il dialogo, il confronto, la didattica multimediale, interattiva e improntata al fare, mediano l’apprendimento critico e la capacità di farsi portatori attivi di un sapere orientato verso stili di vita sani. Il laboratorio prevede la realizzazione di un prodotto finale.

Il progetto è stato realizzato e attuato in circa 30 città italiane, tra cui Roma, Padova, Pescara, Chieti, Lucca, Trapani, Napoli, Trieste, Forlì e la mostra Psicoattivo 2.0 è stata presentata in alcuni importanti festival della scienza come quello di Pordenone e di Genova, dove ha raccolto il pieno di presenze. In queste edizioni sono stati aggiornati alcune centinaia di docenti della scuola primaria e secondaria, educatori e e sono state formati altrettanti studenti tutor per l’educazione tra pari, i quali a loro volta hanno informato diverse migliaia di compagni.

12 Set 2018

La Medicina Narrativa

La società di oggi è spesso abituata a trattare la malattia in modo prevalentemente oggettivo, come un insieme di sintomi, cause e rimedi, delineati e approfonditi attraverso la voce degli esperti: medici e specialisti. Più raramente è, invece, disposta a dare spazio al racconto dell’esperienza personale di chi ne è coinvolto direttamente, ovvero il paziente oppure colui che lo assiste (il caregiver).

Una storia fatta di sensazioni, emozioni, dettagli, che riserva grandi potenzialità e un’incredibile opportunità: la possibilità di trasformare un evento negativo come quello della malattia, portatore di dolore e sofferenza, emarginazione e solitudine, in un vissuto costruttivo e condiviso, fatto di saperi e comportamenti fondati sull’esperienza diretta, utile e prezioso, per sé e per gli altri.

Le storie di malattia contengono, infatti, una serie di elementi relativi alla percezione della malattia stessa, alla sua interpretazione e al modo di affrontarla, estremamente soggettivi e variabili da paziente a paziente. Informazioni che, se correttamente raccolte, interpretate e analizzate dal medico o dall’operatore sanitario, attraverso le tecniche e metodologie della Medicina Narrativa, possono contribuire a migliorare i percorsi di diagnosi, assistenza e cura, affermando l’importanza, per la medicina, di prendersi cura del malato e non solo della malattia.

www.viverlatutta.it

12 Set 2018

Tre ospedali GVM Care & Research in Toscana, una sinergia unica

GVM Care & Research è il Gruppo ospedaliero italiano che opera nei settori della sanità, della ricerca, dell’industria biomedicale e delle cure termali, con obiettivi di assistenza specialistica, prevenzione medica e promozione del benessere e della qualità della vita. Cuore di GVM Care & Research è la rete integrata di 25 Ospedali, molti dei quali di Alta Specialità, e 6 Poliambulatori, presenti in 9 regioni italiane: Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Puglia, Campania e Sicilia. La sede di GVM Care & Research è a Lugo (Ravenna). L’esperienza e le competenze sviluppate negli anni hanno posizionato GVM Care & Research come polo d’eccellenza nel panorama sanitario italiano soprattutto per Cardiologia, Cardiochirurgia, Elettrofisiologia, Ortopedia, Neurochirurgia, Aritmologia e trattamento del Piede Diabetico.

 

Tre ospedali GVM Care & Research in Toscana, una sinergia unica

Maria Beatrice Hospital, Maria Teresa Hospital e Santa Rita Hospital sono i tre ospedali di GVM Care & Research, gruppo italiano ospedaliero, che creano nel territorio toscano un polo integrato per ogni esigenza di salute. Ciascuna delle tre strutture rappresenta un punto di riferimento per i percorsi di prevenzione, diagnosi e cura, in particolare per le seguenti specialità: Cardiologia, Ortopedia e Traumatologia, Chirurgia Generale e Plastico-Ricostruttiva, Chirurgia Vascolare, Angiologia e Oftalmologia, Medicina interna.

I servizi di Diagnostica per immagini comprendono TC, Ecografia, Ecolordoppler, Radiologia Tradizionale e Ortopantomografia.

Santa Rita Hospital e Maria Teresa Hospital sono accreditati con SSN mentre tutte e tre le strutture sono convenzionate con Fondi Sanitari integrativi, Assicurazioni Sanitarie, Enti e Casse Mutua.

 

Santa Rita Hospital: un ospedale rinnovato per rispondere sempre meglio alle tue esigenze di salute

Santa Rita Hospital è l’ospedale Polispecialistico accreditato con il Sistema Sanitario Nazionale che fa parte di GVM Care & Research. Recentemente ristrutturato, Santa Rita Hospital offre ai propri pazienti eccellenza clinica interdisciplinare, tecnologie all’avanguardia e comfort dedicato alle diverse esigenze personali.

Specialità mediche: Chirurgia Generale, Chirurgia plastica e ricostruttiva, Chirurgia vascolare, Ortopedia e Traumatologia.

Diagnostica per immagini: TC, Ecografia, Radiologia Tradizionale e Ortopantomografia.

10 Set 2018

Quest’anno per la prima volta, Viverla Tutta è ospite del Festival della Salute.

Viverla tutta è una campagna di comunicazione e impegno sociale, promossa da Pfizer fin dal 2011, con il coinvolgimento della comunità scientifica e delle istituzioni, che si propone di dare voce alle storie di malattia e ai loro protagonisti, per riconoscere il valore di queste testimonianze di vita, sia sotto il profilo sociale, sia sotto il profilo terapeutico, grazie all’ausilio della medicina narrativa.

Il portale è un punto di incontro stabile nel web, una piattaforma virtuale e interattiva per la narrazione di sé e dell’esperienza della malattia. Gli utenti sono invitati a raccontarsi, condividendo con gli altri la propria storia e trasformando così la malattia da evento negativo a vissuto costruttivo e condiviso. Le testimonianze sono pubblicate e consultabili nella sezione “storie”, perché possano diventare un dono di competenza, ricco di significato e di valore anche per gli altri, incentivando così il dialogo con altri pazienti o caregiver.

Dallo scorso anno al sito si è aggiunta una pagina Facebook dedicata a Viverla Tutta, che ospita oggi oltre 24 mila fan.

Il portale www.viverlatutta.it e la pagina Facebook https://www.facebook.com/viverlatutta/

31 Mag 2018

Prevenzione

Venerdì 27 Settembre

Ore 09:00 Area Screening – Apertura Area Screening Gratuiti a cura di:

  • Amici del Cuore Valdinievole Cardiologia (09:00 – 17:00)
  • IAPB: visita prevenzione glaucoma (09:00 – 17:00)
  • Istituto Coluccio Salutati: misurazione indice corporeo (09:00 – 17:00)
  • LILT: Endocrinologia con ECO dott. G. Brusco (09:00 – 12:00)
  • Dermatologia controllo nei dott. Ferraresi (16:00 – 18:00)
  • OPI Lucca sezione giovani: glicemia, frequenza cardiaca,saturazione, pressione arteriosa, (09:00 – 17:00)

Ore 09:00 Area Stand Regione Toscana – Presenza e Accoglienza “Il Comitato di partecipazione di Pistoia e della Valdinievole e il Consiglio dei cittadini per la salute informano i cittadini” a cura delle Associazioni: AISLA, ALBATROS, ADP, ANMIC, AUSER, Amici del Ceppo

Ore 16.00 Sala Nencini – Convegno “Medicina narrativa uno strumento in più nel rapporto Medico paziente” a cura di Vite ODV; AIDO

Ore 16:00 Arena Centrale – Tavola rotonda “DDL 189/903 in materia di Disturbi dell’Alimentazione e della Nutrizione” Intervengono: senatore Pierpaolo Sileri, Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato; le senatrici Caterina Bini e Maria Rizzotti; Stefania Saccardi, Assessore al Diritto alla Salute Regione Toscana; Nazario Melchionda, specialista in Medicina Interna e scienze dell’alimentazione, past-president SISDCA; Lisa Guidi medico chirurgo specialista in psichiatria e psicoterapia presidente SISDCA Toscana; Patrizia Todisco, medico chirurgo, psicoterapeuta, specialista in medicina interna e psichiatria, responsabile del servizio per i DCA della casa di cura “Villa Margherita” – Arcugnano, VI; Luca Magg, psichiatra psicoterapeuta, direttore sanitario residenza terapeutico-riabilitativa per disturbi dell’alimentazione “Villamare”, Lido di Camaiore; Roberto Sarlo,  psichiatra, direttore dipartimento della salute mentale e dipendenze – ex Azienda USL 2 Lucca; Laura Dalla Ragione, psichiatra psicoterapeuta, direttore rete disturbi comportamento alimentare USL 1 Umbria; Stefano Lucarelli, psichiatra; Lorenzo Donini, Università La Sapienza Roma; Giuliano Pio Casu, psichiatra, direttore dipartimento salute mentale e dipendenze ASL Toscana Centro; Modera Cecchi Sandra, Giornalista del TG2 sandra.cecchi@rai.it

  • Regione Toscana Interviene Stefania Saccardi, Assessore al Diritto alla Salute
  • I bisogni complessi della popolazione, il ruolo della Società della Salute Intervengono: Riccardo Franchi, Presidente Società della Salute Valdinievole; Patrizia Baldi, Direttore Società della salute Valdinievole
  • “E non c’indurre in prestazioni…la prevenzione vantaggi e limiti” Intervengono: Caterina Ferrari, ISPRO Regione Toscana; Marco Geddes da Filicaia, medico epidemiologo; Stefano Grifoni, Università di Firenze, medicina di emergenze e urgenza; Anna Maria Celesti, vice sindaco di Pistoia Politiche di tutela e promozione alla salute. Coordina Alfredo Zuppiroli, presidente commissione bioetica regione Toscana
  • Le Terme come prevenzione Intervengono: Massimo Giovanetti, Consulente Terme Montecatini, Manela Scaramuzzino direttore sanitario Terme Montecatini SpA
  • Saluto della città di Montecatini Interviene: Luca Baroncini, Sindaco di Montecatini Terme
  • Organizzazione Interviene: Paolo Amabile, ideatore Festival della Salute

Sabato 28 Settembre

Ore 09:00 Area Screening – Apertura Area Screening Gratuiti a cura di:

  • Amici del Cuore Valdinievole Cardiologia (09:00 – 17:00)
  • IAPB: visita prevenzione glaucoma (09:00 – 17:00)
  • Istituto Coluccio Salutati: misurazione indice corporeo (09:00 – 17:00)
  • LILT: Endocrinologia con ECO dott. G. Brusco (09:00 – 12:00)
  • Dermatologia controllo nei dott. Ferraresi (16:00 – 18:00)
  • OPI Lucca sezione giovani: glicemia, frequenza cardiaca,saturazione, pressione arteriosa, (09:00 – 17:00)

Ore 11:15 Sala Loggiato – Convengo “Prima che un malessere diventi un male: Prevenire per curare” a cura di Ordine dei Giornalisti toscani. Intervengono: Adriano Fabris, filosofo Università di Pisa; Stefano Canali, psicologo SISSA Trieste; Pierluigi Meucci, giornalista; Matteo Toscano, psicologo clinico; Silvia Pratali, psicologa psicoterapeuta. Coordina Franca Porciani, giornalista.

Ore 11:15 Sala Scrittura – Attività Incontri “MOVI-MENTI conoscere come rafforzare  i fattori di protezione attraverso pratiche di consapevolezza del corpo a riposo, in movimento e in relazione all’ambiente per mantenere sani stili di vita” in collaborazione con Direzione Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale Settore Prevenzione Collettiva Assessorato alla Salute Regione Toscana; Margherita Brunetti, Azienda Usl Toscana Nord Ovest; Donatella Cortini, Azienda Usl Toscana Sud Est; Giampiero Montanelli, Azienda Usl Toscana Centro;

Ore 17:00 Sala Loggiato Nencini – Convegno “Diabete: prevenire è meglio che curare” a cura dei comitati di partecipazione della Società della Salute di Pistoia e della Valdinievole; servizio di diabetologia dell’Ospedale San Jacopo di Pistoia, del dipartimento Infermieristico e ostetrico dell’ ASL Toscana Centro e di ADP

Ore 17:45 Sala Regina – Presentazione Libro “Cent’anni da Leone: manuale per vivere a lungo senza rinunce” a cura di Paolo Soffientini, autore ricercatore Istituto Firc oncologia molecolare – Milano

28 Mag 2018

AL CENTRO DEL FESTIVAL

Al centro del Festival, una visione partecipata, attiva e concreta della Salute e del Benessere. Da sempre, programmi ed eventi di screening e prevenzione gratuiti sono condivisi da associazioni ed esperti con il pubblico dei partecipanti al Festival, per le più varie fasce di età.

06 Apr 2018

Teatro arena FICO Eatalyworld

Teatro Arena Fico Eatalyworld

Via Paolo Canali, 8

The Teatro Arena of Fico Eatalyworld is a large circular shaped amphitheatre located at the crossroads of Fico, where its two main streets, the decumanus and the cardo, intersect.

Fico is the largest agri-food park in the world, a sensorial education training ground for food and biodiversity, where the Italian agri-food and food-and-wine wonders are displayed and narrated from their growth in the ground to their arrival into dishes and glasses.

Equipped with a parquet flooring circular stage, a total area of 80 square meters, a back of the stage, the area has been designed by Paolo Castelli, an internationally renowned designer. During the day, it is lit by natural light and in the evening by a picturesque lighting system by Artemide.

The Teatro Arena is the ideal premise for conferences and shows and ensures full visibility as the obligatory passage for all visitors of the park.

Guests can enjoy shows comfortably sitting on three levels of large semi-circular terraces, fully immersed in its atmosphere; the professional lighting system and the bose audio system make it all an immersive experience. The realization of the event is ensured by the support of Fico technicians.

Despite the fact that the park opened a short time ago, the Teatro Arena calendar is full of events: indeed, it regularly hosts concerts, theatrical performances, exhibitions, dance courses, creative workshops, press conferences and company meetings.

06 Apr 2018

LONGEVITA’ ATTIVA

Venerdì 27 Settembre

Ore 15:00 Arena Centrale – “Attività Fisica Adatta (AFA) : opportunità di movimento per un invecchiamento sano” Intervento di presentazione dei corsi attivi nel territorio TC ed a livello locale, con particolare rilevanza verso le nuove opportunità di attività motoria disponibile. A cura del Coordinamento Strategico Aziendale AFA della AUSL Toscana Centro

Sabato 28 Settembre

Ore 11:15 Sala Scrittura – Attività Incontri “MOVI-MENTI conoscere come rafforzare  i fattori di protezione attraverso pratiche di consapevolezza del corpo a riposo, in movimento e in relazione all’ambiente per mantenere sani stili di vita ” in collaborazione con Direzione Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale Settore Prevenzione Collettiva Assessorato alla Salute Regione Toscana; Margherita Brunetti, Azienda Usl Toscana Nord Ovest; Donatella Cortini, Azienda Usl Toscana Sud Est; Giampiero Montanelli, Azienda Usl Toscana Centro

Ore 16:00 Area Laboratori – Laboratorio Didattico “Gli antichi saperi per lo scambio tra generazioni : la sartoria di AUSER Agliana” a cura di AUSER territoriale di Pistoia

Ore 17:00 Sala Nencini – Convegno Programma autunno – inverno AUSER territoriale di Pistoia proiezione video “Gente lavoratora” a cura di AUSER territoriale di Pistoia

05 Apr 2018

Istituti anatomici
“Luigi Cattaneo”

Collezione delle cere anatomiche "Luigi Cattaneo" - Istituti anatomici

Via Irnerio, 48
The normal and pathological human anatomy collection of the Museum shows the path followed by 18th and 19th centuries medical sciences scholars who, after having acquired all the knowledge about the real nature of the human body, would start to study its diseases.
The wax sculptures, natural and dried bones are an important material with valuable didactic purposes that completes the 18th century normal anatomy collection of the Palazzo Poggi Museums, representing thus a continuum in the medical research stranding out in Bologna between the 18th and the 19th centuries.

05 Apr 2018

Casa
Saraceni

Casa
Saraceni

Via Luigi Carlo Farini, 15

Considered one of the most interesting buildings of the Bolognese Renaissance between the fifteenth and the sixteenth centuries, with its façade Palazzo Saraceni is an example of the encounter between the Bolognese tradition and the architectural novelties from Florence. Its rich terracotta decoration stands out alternating with the sandstone of the portico capitals. Antonio Saraceni’s residence in early sixteenth-century, its famous guests include two Veneto Ambassadors among Pope Julius II’s suite. In 1930, it was purchased by Cassa di Risparmio di Bologna, restored and refurnished in neo-Renaissance style.  The grand staircase was decorated with grotesques by Roberto Franzoni, author also of the allegorical panels in the ceremonial hall of the main floor. The halls contain Bolognese seventeenth-century and eighteenth-century paintings belonging to the Foundation art and history collections.  Among them, the series of finely framed eighteenth-century tempera paintings by the landscape painter Vincenzo Martinelli and the figure painter Nicola Bertuzzi stand out, which were once contained in the villa “La Sampiera” on the Bolognese hills. More recently, the building became the seat of the Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, which promoted a wide and complex restoration. Today, it is open to the public on the occasion of art exhibitions and cultural events on the ground floor.

On the occasion of the Festival della Scienza Medica, Casa Saraceni can be visited with the following visiting hours:


Thursday 3 May:
02.00 pm – 07.00 pm

Friday 4 and *Saturday 5 May: 02.00 pm – 08.00 pm

*Sunday 6 May: 12.00 pm – 06.00 pm

*Saturday 5 and Sunday 6 May: guided tours (no reservation needed) by Rosa Luxemburg I.T.C. students

Free admittance

Further information on http://www.genusbononiae.it/palazzi/casa-saraceni/

05 Apr 2018

Alimentazione

Venerdì 27 Settembre

Ore 09:15 Sala Regina – Convegno “Progetto Ci-Boh!? Percorso sensoriale per una maggiore consapevolezza a tavola” a cura dell’Istituto Specchiodacqua; SISDCA Toscana; Associazione FRIDA Onlus. Intervengono: Lisa Guidi, psichiatra psicoterapeuta; Elisa Giusti, psicoterapeuta; Martina Di Meglio, dietista

Area Laboratori:

  • Ore 09:30 Laboratorio Didattico “Percorsi sensoriali sana alimentazione” a cura di LILT Pistoia
  • Ore 11:15 Laboratorio Didattico “Percorsi sensoriali sana alimentazione” a cura di Specchiodacqua, SISDCA Toscana, Associazione FRIDA

Ore 11:15 Sala Regina – Convegno “La salute…nel carrello per la sana alimentazione a tavola” a cura di LILT Pistoia. Interviene Stefania Capecchi, nutrizionista

Ore 14:00 Sala Regina – Convegno “La salute… nel carrello per la sana alimentazione a tavola” a cura di LILT Pistoia. Interviene Stefania Capecchi, nutrizionista

Ore 16:00 Arena Centrale – Tavola Rotonda “DDL 189/903 in materia di Disturbi dell’Alimentazione e della Nutrizione” intervengono: senatore Pierpaolo Sileri, Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato; le senatrici Caterina Bini e Maria Rizzotti; Stefania Saccardi, Assessore al Diritto alla Salute Regione Toscana; Nazario Melchionda, specialista in Medicina Interna e scienze dell’alimentazione, past – president SISDCA; Lisa Guidi Medico chirurgo specialista in psichiatria e psicoterapia presidente SISDCA Toscana; Patrizia Todisco, medico chirurgo, psicoterapeuta, specialista in medicina interna e psichiatria responsabile del servizio per i DCA della casa di cura “Villa Margherita” – Arcugnano, VI; Luca Magg psichiatra psicoterapeuta, direttore sanitario residenza terapeutico-riabilitativa per disturbi dell’alimentazione “Villamare”- Lido di Camaiore; Roberto Sarlo psichiatra, direttore dipartimento della salute mentale e dipendenze – ex Azienda USL 2 Lucca; Laura Dalla Ragione, psichiatra psicoterapeuta, direttore Rete disturbi comportamento alimentare USL 1 Umbria; Stefano Lucarelli, psichiatra; Lorenzo Donini Università La Sapienza Roma; Giuliano Pio Casu, psichiatra, direttore dipartimento salute mentale e dipendenze ASL Toscana Centro. Modera Cecchi Sandra, Giornalista del TG2 sandra.cecchi@rai.it

  • Regione Toscana interviene Stefania Saccardi, Assessore al Diritto alla Salute
  • I bisogni complessi della popolazione, il ruolo della Società della Salute Intervengono: Riccardo Franchi, presidente Società della Salute della Valdinievole; Patrizia Baldi, presidente Società della Salute della Valdinievole
  • E non c’indurre in prestazioni…la prevenzione vantaggi e limiti Intervengono: Caterina Ferrari, ISPRO Regione Toscana; Marco Geddes da Filicaia, medico epidemiologo; Stefano Grifoni, Università di Firenze, medicina di emergenze urgenza; Anna Maria Celesti, vice sindaco di Pistoia, Politiche di Tutela e Promozione alla Salute. Coordina: Alfredo Zuppiroli, presidente commissione bioetica Regione Toscana
  • Le Terme come Prevenzione Intervengono: Massimo Giovanetti, consulente Terme Montecatini; Manela Scaramuzzino, direttore sanitario Terme Montecatini SpA
  • Saluto della città di Montecatini Interviene: Luca Baroncini, Sindaco di Montecatini Terme
  • Organizzazione Interviene: Paolo Amabile, ideatore Festival della Salute

Ore 16:00 Sala Loggiato – Presentazione Libro “La dieta dei mestieri” interviene l’autrice Eleonora Buratti

Ore 18:00 Arena Centrale – Intrattenimento Degustazione Gratuita APERITIVO AL FESTIVAL… DEGLI ASSAGGI: prodotti locali “gusto e salute” a cura di Slow Food Valdinievole, Mercato della Terra Montecatini, Pizzoteca Montecatini

Sabato 28 Settembre

Ore 09:15 Sala Regina – Convegno “La spesa intelligente come sana alimentazione a tavola” a cura di LILT Pistoia. Interviene Stefania Capecchi, nutrizionista

Ore 11:15 Sala Regina – Convegno “Progetto Ci-Boh!? ll corpo che siamo: Identità e immagine corporea allo specchio” a cura di Istituto Specchiodacqua; SISDCA Toscana; Associazione FRIDA Onlus. Interviene Lisa Guidi psichiatra psicoterapeuta; Silvia Lucchesi psicoterapeuta; Sara Danti psicoterapeuta

Ore 16:00 Sala Regina – Convegno “Alimentazione e Benessere per una Vita lunga e sana” a cura di Direzione Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale Settore Prevenzione Collettiva Assessorato alla Salute della Regione Toscana. Interviene: Giuseppe Vannucchi, direttore Unità Operativa igiene dell’alimentazione e della nutrizione Azienda Usl Toscana Centro

Ore 17:00 Sala Regina – Presentazione Libro “Intestino e cervello due organi del futuro: la biochimica della gioia e l’alimentazione consapevole” a cura di Pierluigi Rossi, autore. Con il sostegno di Aboca

Ore 17:45 Sala Regina – Presentazione Libro “Cent’anni da Leone: manuale per vivere a lungo senza rinunce” Paolo Soffientini, autore ricercatore Istituto Firc oncologia molecolare – Milano

Ore 18:30 Sala Regina – Intrattenimento Degustazione Gratuita APERITIVO AL FESTIVAL… DEGLI ASSAGGI: prodotti locali “gusto e salute” A cura di Slow Food Valdinievole, Mercato della Terra Montecatini, Pizzoteca Montecatini

Domenica 29 Settembre

Ore 10:30 Sala Regina – Tavola Rotonda “Panoramica introduttiva Sana Alimentazione” a cura di Vite ODV Onlus; AIDO. Interviene Piero Marchetti, primario dipartimento di endocrinologia

  • L’acqua dai mille riflessi: da un Leonardo inatteso ad alimento essenziale a cura di AIGO Associazione Italiana Gastroenterologi e Endoscopisti Digestivi Ospedalieri; Intervengono: Luca Baroncini, Sindaco di Montecatini Terme; Giuseppe Milazzo, Presidente Nazionale AIGO
    • Montecatini, L’Acqua e Leonardo Luca Baroncini, Sindaco di Montecatini
    • L’Acqua come alimento Paolo Usai Satta, S.O.C. Gastroenterologia Osp Brotzu – Cagliari CDN Aigo
    • Bere durante il pasto o a stomaco vuoto? Marco Rossi, Direttore U.O.C. Gastroenteorologia Arezzo – Az. USL Toscana Sud Est
    • Le acque sono tutte uguali? Massimo Bellini, A.O.U. Pisana – Comitato Scientifico AIGO
    • Acqua ed ecosistema intestinale Alessandro Natali, Direttore SOC Gastroenterologia Pistoia – Az. USL Toscana Centro
    • L’acqua è il nostro corpo: impariamo a depurarci Pier Antonio Bacci, coordinatore SIMCRI Toscana società medicina e chiururgia rigenerativa
    • Acqua, Sport e Benessere Maurizio Fagorzi, fisioterapista Nazionale Italiana di Calcio
    • Armonie del Corpo e dell’Anima Paolo Montalto, S.O.C. Gastroenterologia Pistoia CDN Aigo

Ore 11:00 Sala Regina – Cooking Show e Buffet Gratuito “Dimostrazione pratica di cucina – Degustazione guidata olio EVO -illustrazione in tempo reale del valore nutrizionale dei piatti e delle relative etichette degli alimenti” a cura di Vite ODV; AIDO; Mina Scolozzi; Daniela Vannelli; Alessandra Alberti; Rossana del Santo, Chef.

Ore 11:00 Sala Loggiato – Convegno “Gioventù e bellezza in tavola… la nutrizione antiaging” a cura di Ilaria Cecconi, biologa nutrizionista specialista in biochimica e chimica clinica Progetto antiaging AUREM

Ore 16:00 Sala Regina – Convegno “Allergie ed intolleranze alimentari, test di diagnosi , diete e mode: come avere certezze?” Barbara Paolini, medico chirurgo specialista scienze dell’alimentazione UOSA dietetica e nutrizione clinica Azienda Ospedaliera Universitaria Senese Policlinico Santa Maria alle Scotte – Siena

05 Apr 2018

Palazzo
Poggi

Palazzo Poggi

Museo di Palazzo Poggi | Via Luigi Zamboni, 33
The current structure of Palazzo Poggi building dates back to remodeling and expansion work done in the 16th century on a home purchased by the Poggi family at the end of the 15th century.
Around mid 16th century, Giovanni Poggi, a powerful clergyman in the Pope’s court, had the idea of expanding and improving the palace.

Some scholars attribute the design of the remodeling to Pellegrino Tibaldi, others to Bartolomeo Triachini and others yet to Gaetano Alessi. The plans called for  a two storey building, with an imposing façade on via San Donato (today via Zamboni), an atrium and a lodge with a portico, and a staircase leading to the “piano nobile”.

Most of the laboratories of the Istituto delle Scienze were housed right there on the first floor, where the museum is located today, starting from 1711.

The tower of  the La Specola astronomical observatory was completed in 1726, on a design by G.A. Torri and C.F. Dotti, while the Aula Magna of the Institute’s Library (today the University Library) was completed in 1744 from blueprints by C.F. Dotti.

During the Napoleonic era, from 1803 to 1805 the headquarters of the University was transferred from the Archiginnasio to Palazzo Poggi.

The Palazzo Poggi Museum did not originate from collections accumulated over time. Its unique feature consists in being a re-composition of the laboratories and collections from the old Istituto delle Scienze, founded by Luigi Ferdinando Marsili (1658-1730), which was housed in the rooms of Palazzo Poggi from 1711 to 1799.

The Istituto delle Scienze was the first public scientific institution devoted to research and scientific education according to a methodology of direct observation and laboratory experimentation. Because of its state-of-the-art instruments and methodologies as well as the fields of research it pursued ranging from natural history, to archeology, chemistry, physics, astronomy, anatomy, mathematical and rational mechanical applications, the Istituto delle Scienze constituted a sort of “encyclopedia of the senses” for European scientists.

Additional attractions housed in the Institute were the Wunderkammer that belonged to Ferdinando Cospi (1606-1686) as well as Ulisse Aldrovandi’s collection (1522-1605). Another feature that distinguished the Istituto from other scientific academies was the artistic value of its setting. In fact Palazzo Poggi held the most prestigious 16th century  paintings in the Po valley area, including mural paintings by Niccolò dell’Abate, Pellegrino Tibaldi, Prospero Fontana, Nosadella and Ercole Procaccini.
When the Napoleonic reforms  were enforced for academies and universities, the extremely valuable assets of the Istituto delle Scienze were divided up among the laboratories of the different departments of the university. Later they became the historical core of the Accademia delle Belle Arti, the Museo Civico Archeologico and the Musei Civici d’Arte Antica.

In addition to making the rooms of the 16th century palazzo that during the 18th century had housed the Istituto delle Scienze accessible to the public again, in the Autumn of 2000 the University of Bologna restored the building to its historical functions.  Rooms that for many years had been used as offices and storage spaces were returned to their original function as containers of 18th century scientific instruments, equipment and collection specimens.

 

05 Apr 2018

Palazzo
Re Enzo

Palazzo Re Enzo

Salone del Podestà | Sala di Re Enzo | Sala degli Atti | Punto informazioni | Piazza del Nettuno, 1

Palazzo Re Enzo was built in the 14th century immediately after the Palazzo del Podestà, and it was called originally New Palace to distinguish it from the latter; its function was new indeed, since it had to include the widespread representatives of the people. It became later the forced house of King Enzo of Sardinia, son of the Emperor Frederick II, who, captured during a war, was imprisoned there for 23 years, until his death. The Palazzo was rebuilt and restored several times, and it is one of the most important venues of the city. The crenelated profile of the building faces Nettuno Square and bears witness to the splendour of Bologna during the Middle Ages.

05 Apr 2018

Palazzo dell’Archiginnasio

Palazzo dell'Archiginnasio

Teatro Anatomico | Aula dello Stabat Mater | Aula delle Conferenze Società Medica Chirurgica di Bologna | Piazza Galvani, 1

The monumental 16th century building of Archiginnasio is one of the most meaningful palaces of Bologna. It was built in only one year and half between 1562 and 1563, and in the pope’s intentions the “new schools’ building” or Archiginnasio had to join and dignify the several University schools of the city, to give importance to the Bolognese studies in the face of the competition with the new European University centres. The palace is irregularly built on the previous structures, and moves around a central courtyard with a double loculus order and is enriched with vaults, stairways, arcades and architectural elements of a great value. The two rooms that will host the events of the Festival of Medical Science are the two original lecture halls that were attributed to the Artists and to the Jurists.

05 Apr 2018

Aula absidale Santa Lucia

Aula Absidale di Santa Lucia

Via de’ Chiari, 25

The former church of Santa Lucia, whose charmingly unfinished front stands halfway down Via Castiglione, was solemnly inaugurated in May 1988 on the occasion of the celebrations organized by former Rector Fabio Roversi-Monaco for the Ninth Centenary of the University of Bologna, who purchased and restored it for the University.  The building hosts the Aula Magna of the University in the central nave and the Aula Absidale, between the seventeenth-century apse and the nineteenth-century apse. Characterized by its imposing baroque spatiality, it was commissioned in 1623 by the Jesuits to the great architect Girolamo Rainaldi, who proposed the Chiesa del Gesù in Rome as a model. Works lasted for years and the building was completed only around mid-nineteenth century by the Barnabites. Neglected for decades, the church has been finally rehabilitated thanks to the University of Bologna, which promoted its restoration carried out by architect Roberto Scannavini according to the most modern and advanced architectural and technological standards, making it one of the most famous university great halls in the world.

05 Apr 2018

Aula Magna Santa Lucia

Aula Magna di Santa Lucia

Via Castiglione, 36

The Aula Magna di Santa Lucia was inaugurated on 5 May 1988 with the conferring of an honorary degree on His Majesty, King of Spain Juan Carlos I.

Rector Fabio Roversi-Monaco’s initiative, the unity of purpose between the Municipality of Bologna and the University, the fundamental contribution to the restoration by several banks and other institutions contributed to giving full functionality to the great hall on the occasion of the celebrations of the ninth centenary in less than a year.

All restoration work was carried out based on modern concepts and in collaboration with the Soprintendenza ai Beni Culturali Architettonici of Bologna.

The origins of the Church and the whole complex Castiglione – Cartolerie – De’ Chiari are remote. According to Masini, its foundation dates back to the 5th century.

Several events followed one another and the Church façade and monumental apse were left unfinished for almost two centuries, during which Mass was said with a makeshift closing of the nave.

In 1866, it was appropriated by the Crown Property and used as barracks first, then as a gym and finally as laboratory of the Istituto Aldini Valeriani.

Since 1988, the Aula Magna has been living again a great season of important cultural events, welcoming personalities of international repute.

05 Apr 2018

DONAZIONI

Venerdì 27 Settembre

Ore 09:00 Sala Portoghesi – Mostra di Pittura “Arte per la Vita” a cura di Vite ODV

Ore 09:00 Sala Regina – Mostra Fotografica “AIDO la storia” a cura di AIDO Toscana

Ore 16:00 Sala Nencini – Convegno “Medicina narrativa uno strumento in più nel rapporto medico paziente” a cura di Vite ODV; AIDO Toscana

Sabato 28 Settembre

Ore 09:15 Sala Nencini – Convegno riservato Consiglio Regionale AVIS a cura di AVIS Toscana

Ore 09:15 Sala Scrittura – Convegno “Donazioni e trapianto” a cura di Vite ODV; AIDO Toscana

Ore 15:00 Sala Nencini – Presentazione percorso didattico “Donazione animata: un’esperienza formativa per le scuole, incontro di approfondimento del progetto “CATOON SCHOOL” a cura di AVIS Toscana; Associazione Culturale Koete – Arezzo

Ore 17:00 Arena Centrale – Workshop “Io Donna dono plasma” a cura di FIDAS Toscana

Domenica 29 Settembre

Ore 10:30 Sala Regina – Tavola Rotonda, Convegno “Panoramica introduttiva Sana Alimentazione” a cura di Vite ODV; AIDO. Interviene Piero Marchetti, primario dipartimento di endocrinologia e metabolismo dei trapianti di Pisa

Ore 11:00 Sala Regina – Cooking Show Buffet gratuito “Dimostrazione pratica di cucina – Degustazione guidata olio EVO -Illustrazione in tempo reale del valore nutrizionale dei piatti e delle relative etichette degli alimenti” a cura di Vite ODV; AIDO; Mina Scolozzi; Daniela Vannelli; Alessandra Alberti; Rossana del Santo, Chef.

05 Apr 2018

S. Giorgio
in Poggiale

Biblioteca d'arte e di storia di San Giorgio in Poggiale

Via Nazario Sauro, 20/2

The building

Realized inside a 16th century church, the Art and History Library of San Giorgio in Poggiale has since 2009 housed the rich book patrimony of the Fondazione Cassa di Risparmio as well as important contemporary artworks: Campo dei Fiori and the monumental Delocazione by Claudio Parmiggiani, and the cycle Cattedrale by Piero Pizzi Cannella.
The Library, whose lay-out was curated by the architect Michele de Lucchi, is also used as a venue for cultural events and exhibitions.

History

The Church of San Giorgio in Poggiale, of ancient Longobard origin, was planned and realized between 1589 and 1633 by the architect Tommaso Martelli and then consigned to the priests of the Servite Order until 1798. The name of the Library derives from the street in which it is located (today via Nazario Sauro), known as via del Poggiale until 1919.
In 1797, after the Napoleonic suppressions, the Church was assigned as subsidiary to the Chapel of Saints Gregorio and Siro.
In 1882, the church was consigned to the Gesuits, that remained there until it was partially destroyed during an aerial bombardment on 25 September, 1943. After being deconsecrated and deprived of its artworks the Church was about to be demolished between 1959 and 1962. The building was then acquired by the Cassa di Risparmio in Bologna and after an accurate restoration it was destined as a home for its collections.
Since 2009 the Church has hosted the Library that bears its name.

Patrimony

Book Collection
The Collection comprises 100.000 books, of which about 60.000 are part of archives, acquisitions, bequests or donations and it is mainly constituted by volumes about the local art and history.
The archives listed in alphabetical order are: Ambrosini, Boschetto, Castagnetti, Grazia, Puzzarini, Sassoli e Silvani. At the end of the 1980’s, a further historical nucleus formed around 1837 (date of establishment of the Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna) was added to the Collection, in which antique and modern texts are available.

Newspaper Library
The newspaper and periodical Collection comprises various titles from the end of the XVIII century to present day: from the 18th century “Gazzetta di Bologna” and the 19th century “Il caffè di Petronio” right up to today’s newspapers and periodicals.

Photographic Archive
The photographic Library contains about 60.000 items, articulated in different archives. The history of the photographic archive began in the first half of the last century, when the Curator of the Collections of the Cassa di Risparmio in Bologna realized the importance to acquire documents that could testify the urban transformation of Bologna after the actualization of the city planning act in 1889. The acquisition of Pietro Poppi’s archive, composed by approximatey 3.000 photo plates, dates back to 1940.
The other archives, in alphabetical order, are the following: Fantini, Fototecnica Bolognese, Leonotti, Mengoli, Michelini, Romagnoli.

05 Apr 2018

Church of
Santa Cristina

Church of Santa Cristina

Piazzetta Giorgio Morandi, 2

Inaugurated in 2007, the Church of Santa Cristina was reopend to the public as a privileged venue for concerts, and each year offers, from October to May, unique musical events performed by exceptional performers.
Inside the Church it is possible to admire the only 2 sculptures ever modeled by Guido Reni, representing Saints Pietro and Paolo. The artworks inside Santa Cristina represent a compendium of the Bolognese artistic school between the 16th and 18th century, culminating in the great Ascention by Ludovico Carracci, located on the main altar.

The origin of the Church dates back to 1247, when the Camaldolese nuns moved their convent from Settefonti (near Ozzano) to Bologna.
The Church we admire today was built in 1602 by Giulio della Torre, an architect that belonged to Domenico Tibaldi’s circle.
Inside the Church, the peculiar narrowed presbitery transforms the structure of the Church into an architectural musical instrument, where the sound spreads out in such an impressive clear way.
Right from this characteristic the myth of the “singing nuns” was born: in the room behind the apse the nuns used to sing without being seen and their voice, thanks to the two gratings on the main altar, spread throughout the Church up to the entrance. The Church was then closed and reopened various times during the Napoleonic era. After the Italian unification it became a military warehouse whereas the convent was turned into barracks.

Find out more on http://www.genusbononiae.it/palazzi/santa-cristina/

05 Apr 2018

Ambiente e salute

Venerdì 27 Settembre

Ore 09:15 Sala Loggiato – Convengo “Pianeta Terra chiama Salute” in collaborazione con Assessorato Ambiente Regione Toscana; Guardia Costiera e Capitaneria di Porto di Viareggio. Interviene Federica Fratoni Assessore all’ambiente Regione Toscana

Ore 11:15 Sala Loggiato – Convegno “Pianeta Terra chiama Salute” in collaborazione con Assessorato Ambiente Regione Toscana, Guardia costriera e Capitaneria di Porto di Viareggio

05 Apr 2018

Palazzo
Pepoli

Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna

Sala della Cultura | Via Castiglione, 8

Palazzo Pepoli Vecchio, antique home of one of the most important medieval families of Bologna, is the result of numerous architectural additions and interventions.
Its story began in 1276, when Romeo Pepoli bought the first constructions and continued in 1344, when his son Taddeo Pepoli built the first nucleus of the Palace. The Pepoli family, the first to become Lords of Bologna, remained owners of the building until 1910.
During the modern times the Palace’s owners changed frequently and it even housed a tipography for a certain period of time.
In 2003 the Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna bought the building and converted it into the Museum of the History of Bologna, with restoration and museum lay-out by Mario Bellini and graphic design by Italo Lupi.

At the centre of the courtyard the architect Mario Bellini placed the “Tower of Time”, a glass and iron structure flooded with natural light from above. The Tower “reinvents” the courtyard and it recalls Bologna of the Towers, making the entire museum itinerary seamless between the ground and the noble floor.

“The buildings’ destiny sometimes is like the one of men. They risk to be forgotten and to fall into an irreversible decay. Palazzo Pepoli Vecchio was risking this fate but today it returns to shine and to show the great history of Bologna in a new and surprising way. This museum for the city was set up, like all my display works, respecting (and separating) the container and the content so that they mutually enhance beauty and meaning. At the centre of the Palace a glass and iron tower reinvents the courtyard so that it regains its dignity and function. It seems like a magic lantern flooded with natural light from above gradually descending into pure transparency. It is almost an epiphany that makes you reflect about the passing of time “.
Mario Bellini

Find out more on http://www.genusbononiae.it/palazzi/palazzo-pepoli/

05 Ott 2017

DIECI ANNI DI SUCCESSI

L’edizione 2017 è stata animata e vissuta dall’energia e dall’entusiasmo di oltre 50.000 partecipanti, decine e decine di associazioni, migliaia di studenti e atleti delle più varie discipline sportive. Insieme a loro: speaker, istituzioni ed esperti al confronto con il più ampio pubblico.

Guarda alcune delle immagini più belle cliccando qui.

25 Set 2017

Una cornice unica

Il Festival della Salute è un’opportunità unica per ‘farsi del bene’ in una cornice capace di stupire e conquistare, fatta di magnifici palazzi in stile liberty o neogotico, con al centro l’amplissimo parco termale: 10.000 mq di verde, ristoro, bellezza e benessere a disposizione del pubblico del Festival.

Le acque del benessere di Montecatini vedono 700 anni di storia: sono citate fin dal 1417 nel ‘De Balneis’ di Ugolino da Montecatini. Fino ad avere conquistato, nei tempi più recenti, il centro della scena del premiatissimo La Pazza Gioia, di Paolo Virzi.