Dipendenze

TOSSICODIPENDENZE: COME DISTINGUERE VIZIO E PATOLOGIA

28 settembre ore 9,30 – Sala Scrittura, Terme Tettuccio

Con il termine droga si indica ogni sostanza capace di alterare, gli equilibri umani a diversi livelli: quello biologico, quello psicologico e quello sociale. Le droghe agiscono sui processi biochimici finalizzati al mantenimento delle condizioni normali dell’organismo e soprattutto sui meccanismi delle funzioni cerebrali, interferendo sulla la trasmissione e l’elaborazione di impulsi nervosi. Perturbando le funzioni delle cellule nervose, le droghe compromettono o addirittura annullano gli equilibri psicologici e quindi la capacità di adattamento dell’individuo e le possibilità che esso ha di far fronte a situazioni di disagio intrapsichico, ambientale o interpersonale.

L’ULTIMA SCOMMESSA È NON SCOMMETTERE

29 settembre ore 9,30 – Sala Regina, Terme Tettuccio

Tra le dipendenze più gravi che affliggono la nostra società vi è quella dal gioco d’azzardo. Se ne parla in questo incontro esaminandone le cause: una rassegna di come Enalotto, Gratta e Vinci, e Slot machine ecc., contribuiscano alla diffusione del gioco tra adulti e adolescenti.

FACCIAMO RETE PER STARE SICURI IN RETE: DAL DISTRESS ALL’EUSTRESS

29 settembre ore 9,30 – Sala Portoghesi, Terme Tettuccio

Sempre di più situazioni difficili quali: la dipendenza da internet, il cyberbullismo, le molestie nei social network, il furto d’identità digitale e l’adescamento online, entrano a far parte della navigazione in rete dei ragazzi e rischiano di provocare distress a livello psichico, fisico e sociale. Quali risorse e quali strategie per gestire il fenomeno e passare all’eustress “mettendosi in sicurezza”? Attraverso uno stile interattivo verranno fornite utili indicazioni di riflessione e di comportamento, a livello teorico ed esperienziale.

FUMI? MEGLIO SMETTERE.

29 settembre ore 9,30 – Loggiato, Terme Tettuccio

Si stima che i fumatori nel mondo siano circa un milardo con consumo totale annuo di 6mila miliardi di sigarette e 6,5 chili di tabacco a testa. Le statistiche relative al fumo sono impressionanti. E i numeri, purtroppo, sono in costante aumento. Non solo nei paesi del terzo mondo dove dal 1970 il consumo di tabacco è cresciuto del 67%, ma anche in tutto il mondo industrializzato. Una vera e propria emergenza sanitaria, secondo le stime dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), il 12% delle morti nel mondo tra gli adulti over 30 sono attribuibili al tabacco.

 

 

 

Organized by The Best Solutions Group